precisazione


suggerimento
Cliccando su "nessun commento" o "commenti" a fine post
puoi lasciare un tuo pensiero in risposta o un commento,
 GRAZIE per l'attenzione


lunedì 15 agosto 2022

Le stelle sempre raccontano . . . .

 


Le stelle sempre raccontano di antiche storie mai sopite che percorro gli infiniti spazi del cosmo, grandi vascelli e grandi esseri le cui origini si perdono nella notte dei tempi, forse più nessuno ormai ricorda dove iniziò la storia ne dove le mani dell'ingiustizia iniziarono a ghermire i popoli sovrani, nessuno più ricorda quando il Gran Consiglio dei Saggi decise di difendere la Verità e la Giustizia infranta da chi non ne aveva più nessun rispetto.
La luce delle stelle a volte tremola nel buoi e sembrano lacrime che luccicano nel ricordare gli impavidi Esseri che da sempre misero a disposizione il loro coraggio senza mai chiedersi quale poteva essere la fine della storia, sempre presenti ove occorresse la loro Opera senza chiedersi chi ne avrebbe fruito, non importa quali razze, quali popoli o galassie avessero avuto bisogno di aiuto loro c'erano.
Ma l'Universo non ha fine ed è in continua espansione, mai si placa l'opera dell'ingiustizia, sempre si veste di appropriate forme per agire nell'ambito in cui si trova ma sempre incontra e si scontra con i Giusti che non gli permettono di espandersi a spese dei più deboli.
Le più alte tecnologie hanno finito per essere il mezzo di oppressione di razze e popoli ancora in cammino e quindi meno attrezzati, purtroppo il fragore delle grandi battaglie mai si spegne in nessun tempo e in nessun luogo, il rispetto delle singole funzionalità evolutive è una legge rigida nell'Universo e non può permettere che non venga rispettata e quei grandi Guerrieri ancora percorrono il Cosmo per essere sempre dove il loro sostegno di Giustizia serva, non c'è un tempo, una fine o un principio, c'è solo l'avvicendarsi continuo di forme adatte, ma non è e non sarà mai uno scambio senza tragedie o il sacrificio di chi lo compie

© eleon 2022




#acquachiaranet.com © 2022


############################################

lunedì 8 agosto 2022

Venimmo da lontano

 

Venimmo da lontano lungo gli infiniti sentieri dello spazio e del tempo, non eravamo un popolo, eravamo Guerrieri, lo siamo sempre stati, Guerrieri che difendono la Verità e la grande energia che il suo uso produce, Guerrieri perchè nell'infinito e variegato aspetto che si sviluppa nell'Universo ci sono contrapposizioni determinate dalla sua natura duale che permette alla materia di esprimersi e manifestarsi divenendo evidente, ma perchè questo possa avvenire in perfetta armonia le due parti devono essere in equilibrio e non solo funzionale.
Non si può dire che qualcosa sia Vita e qualcos'altro no, tutto è energia e vibrazione, Tutto è “Vita in Divenire” e non è importante quali cose lo compongono, l'evoluzione non ha limiti strutturali che gli impediscano di progredire seguendo i canoni armonici e la legge delle ottave lungo il crescere delle frequenze che compongo l'intero Universo, dove in un apparente Caos vige una rigida legge funzionale che consente l'evoluzione infinita del Tutto.

Non importa di quale forma sia vestita, l'Energia della Luce è la Fonte Assoluta che tutto regge, nulla esisterebbe senza questa Fonte e nessuno può arrogarsi il diritto di esserne il proprietario perchè l'Armonia dell'Equilibrio genera la Vita e nessuno è proprietario della Vita stessa, qualunque essa sia.
Chi o cosa vuole opporsi alla potenti correnti Cosmiche pretendendo di risalirle, al pari di un fiume in piena sarà trascinato via dalla potenza dei suoi flussi perchè nel concetto del Divenire vi è un solo senso di marcia, l'Evoluzione del Tutto

© eleon 2022 




#acquachiaranet.com © 2022


############################################


mercoledì 6 luglio 2022

Un antico tempo

 



Un antico tempo fui soldato
in tempi e spazi che non conosco
tanto lontano da confondersi 
nelle velate nebbie della memoria
grandi guerre videro i miei occhi stanchi
e ancor più grandi furono i dolori 
si posarono sul cuore ormai sperso
nella miseria di esseri sempre in guerra
ancora vago nelle battaglie della mente
antichi fragori mai sopiti mai spenti
ancora risuonano nella lotta con me stesso
un terribile nemico riflesso nello specchio
che mi ricorda la mia pochezza
in un infinito spazio che non mi appartiene
vecchie stori di fantasmi che ridono
ridono di me che non so darmi pace
e percorro le galassie da sempre
si un tempo fui soldato . . . 

eleon



#acquachiaranet.com © 2022


############################################



venerdì 4 marzo 2022

giustizia


Giustizia

Lo sapevamo che non sarebbe stato facile ma non c'erano alternative, quello che era il nostro mondo non esisteva più, era ormai un freddo sasso senza vita che girava per il cosmo anche se la parola resa non esisteva nel nostro unico sistema di vita .

Nel silenzio della notte il fragore delle stelle diventa assordante, raccontano storie senza tempo che percorrono i sentieri infiniti di chi non si arrende mai, le storie di coloro che sempre percorrono la Via della Giustizia senza curarsi del luogo che viene attraversato da quella Via, non c'è differenza di razza o di mondo che possa deviarla, è la spina dorsale dell'Universo stesso, nessuno ne è padrone ne può definirsene profeta, solo il tempo ne è Giudice Supremo, nel suo lento scorrere porta in superficie la Verità e da il giusto posto a chi ha mentito, l'inganno non è matrice funzionale dell'Universo.

Ma le stelle piangono nel vedere gli antichi difensori ancora combattere con lo stesso nemico di sempre, l'ingiustizia, piangono nel vedere l'uomo che distratto dal male sceglie ancora una volta l'ingiustizia, sceglie ancora la via che lo porterà alla sua rovina.

I cicli del tempo si ripetono e decretano la realizzazione della scelta fatta, generando così la frequenza del ciclo successivo, nel quale, senza quella frequenza non c'è spazio per il transito.

eleon 2022




#acquachiaranet.com © 2022


############################################

mercoledì 23 febbraio 2022

Il vento gioca . . .


Il vento gioca con le canne creando una strana melodia . . . . 

che bello questo posto, non abbiamo queste piante da noi, anzi ora non vi è proprio più nulla, nemmeno la vita è rimasta da noi, quanto tempo è passato non ne ricordo nemmeno la misura, mi è rimasta solo la visione di una terra distrutta in modo brutale dove furono distrutte infinite unità vitali, perse nello sgretolarsi delle strutture trasformate in spettrali scheletri senza vita e non si poteva ricostruire.

Non per incapacità ma perchè ormai, anche quelli che non avrebbero dovuto sapere nulla di noi, sapevano cosa era successo e dove, quindi quello spazio non poteva essere riutilizzato, non era rimasto molto per allontanarsi e più nessuna tecnologia di supporto, solo un possibile viaggio nelle vie misteriose del cosmo infinito . . . . 

che bello questo posto è pieno di alberi  .. .


24 7 21 ©  eleon 






#acquachiaranet.com © 2022


############################################

giovedì 17 febbraio 2022

il cuore del cervo

 


 il cuore del cervo

Il cuore sacro del cervo pulsa tra gli alberi del bosco e si può sentire il suo respiro tra le foglie agitate dal vento, impavido percorre i sentieri insidiosi della foresta senza temere le oscure forze che la percorrono nella notte.

Silenziosa figura che si muove lontano da occhi indiscreti e non sempre capaci di comprendere il valore Sacro della Vita che percorre da sempre l'arboreo e primordiale mondo di Madre Natura.

La dove antichi uomini la descrissero come giovane Donna con i fiori tra i capelli, bianca e luminosa Dea che volteggia leggera tra gli alberi.
La sinfonia del Divino compositore non ha limite alcuno e nulla di ciò che vibra di Vita è separato dalla sua musica sublime, sottili suoni di grande armonia, mai distorti o fuori luogo, ma sempre accordati all'opera che devono svolgere tra le note della grande sinfonia della Vita.
L'umano sentire sempre distratto e distorto dall'egoismo non sa più comprendere l'armonico valore di questi suoni che sono il sostegno e l'indicazione del giusto progredire, a nulla servono le grandi macchine quando non sono incapaci di cogliere un piccolo fiore nascosto nell'erba.

Il pensiero spazia tra le bassezze dalla peggiore ingordigia fino a rimanere invischiato nell'opera della menzogna, che pur essendo una componente della vita non ha mai avuto nulla di armonioso e accordato.


Eleon    17-02-2022



#acquachiaranet.com © 2022

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§